L’industrializzazione come elemento costitutivo della globalizzazione

24. August 2021

L'industrializzazione come elemento costitutivo della globalizzazione

L’industrializzazione dell’Europa iniziò in Gran Bretagna, tra gli altri luoghi. Poiché la rete elettrica non era ancora sviluppata all’inizio, molte macchine erano alimentate a carbone. Il cambiamento portato dalla globalizzazione – in conversazione con il Dr Peter Riedi, EM Global Service AG, Principato del Liechtenstein.

Il Regno Unito ha una ricchezza naturale di vari metalli, ma l’estrazione dei metalli è diminuita notevolmente negli ultimi decenni. Per millenni, gli inglesi hanno estratto bronzo, rame e piombo, e le ricche risorse minerarie del paese hanno contribuito a guidare la rivoluzione industriale del XIX secolo. Inizialmente, queste miniere di metallo venivano utilizzate per fabbricare utensili o armi, poi per fabbricare macchinari e oggetti domestici. Oggi, il rame è usato principalmente nel Regno Unito per fare fili e apparecchiature elettroniche. Tuttavia, dal XIX secolo, la produzione di metalli è diminuita.

Quali sono le materie prime strategiche del futuro? Questo è quello che chiediamo al dottor Peter Riedi, amministratore delegato di EM Global Service AG nel Principato del Liechtenstein. Come ex direttore di diverse società svizzere, sia nel campo della revisione contabile che dei servizi fiduciari, il Dr. Peter Riedi è di casa con i metalli preziosi nel cuore dell’Europa. EM Global Service AG offre metalli preziosi in custodia da più di dieci anni e si concentra su sicurezza e stabilità insieme ad affidabilità e discrezione. „Anche il mercato dei metalli preziosi sta affrontando dei cambiamenti, i metalli strategici stanno guadagnando importanza. Nel mondo dei metalli strategici, conosciamo bene i termini terre rare e metalli tecnologici, senza i quali i temi delle energie rinnovabili, dei sistemi di propulsione alternativi e di altre tecnologie chiave non sarebbero possibili. All’inizio del 21° secolo, la Cina si è concentrata sulle materie prime strategiche e ha raggiunto in breve tempo il dominio del mercato globale. La domanda globale è guidata dai cosiddetti metalli magnetici, che sono indispensabili per le industrie in rapida crescita del futuro“, spiega il Dr. Peter Riedi.

L'industrializzazione come elemento costitutivo della globalizzazione
L’industrializzazione / Pixabay

Materie prime per plasmare il futuro

I metalli tecnologici e le terre rare sono necessari per quasi tutti gli sviluppi dell’alta tecnologia e lo sviluppo continua ad un ritmo rapido. Ci sono paralleli con il tempo della prima rivoluzione industriale? Dalla macchina a vapore al robot – da Industria 1.0 a 4.0 – meccanizzazione, produzione di massa, elettricità, automazione, seguita dalle tecnologie informatiche e attualmente dall’era digitale. „Nei primi tempi dell’industrializzazione, la gente probabilmente non avrebbe potuto immaginare che la vita sarebbe cambiata fondamentalmente dall’agricoltura come centro della vita all’industria con le macchine, e che avrebbe addirittura cambiato tutto ciò che si conosceva fino ad oggi in tutto il mondo. Oggi, il progresso tecnologico in numerosi settori ci mette di fronte a un grande cambiamento sociale, o in altre parole: un’avventura per la vita futura. È così che immagino l’inizio dell’avventura con la prima rivoluzione industriale a partire dal 1780 in Inghilterra“, sottolinea il dottor Riedi. Con le macchine, la produzione di massa era diventata possibile, le macchine erano alimentate da acqua e vapore, il che aumentava la produttività. Ma le macchine hanno anche cambiato le forme di lavoro, la produzione meccanica ha sostituito il lavoro manuale. Ciò che iniziò in Inghilterra si diffuse gradualmente in tutto il mondo, i processi di lavoro furono accelerati e la fame di materiali prese piede.

Effetti della globalizzazione

L'industrializzazione come elemento costitutivo della globalizzazione
Dr. Peter Riedi / Consiglio di amministrazione e direzione EM Global Service AG

Nell’era della globalizzazione, molti paesi, come la Gran Bretagna, hanno esternalizzato il loro bisogno di metalli. Il Regno Unito è un importante mercato d’esportazione per l’industria dei metalli non ferrosi e molti dei metalli necessari al Regno Unito sono importati. Nonostante il pool nazionale di miniere e risorse metalliche, è più economico comprare metalli di alta qualità da aziende d’oltreoceano, in posti come il Nord America, la Cina o il Brasile. „Qui vengono discusse in modo critico le condizioni di lavoro e di salute nelle miniere di questi paesi“, sottolinea il dottor Riedi.

Sia in Europa che nel Regno Unito, gli standard di vita e di lavoro sono molto alti. I lavoratori ricevono una buona retribuzione, sicurezza sociale, regolamenti e sistemi di garanzia della qualità sul posto di lavoro. La ricerca mostra che in molte delle miniere da cui l’Europa e il Regno Unito si approvvigionano di metallo, le condizioni di lavoro sono considerate critiche. Un rapporto della BBC sulla sicurezza nelle miniere di rame del Cile ha scoperto che ci sono state carenze nelle norme di sicurezza nelle miniere dove ci sono stati diversi morti e decine di feriti.

„La società globale sta affrontando un altro cambiamento strutturale, come al culmine della rivoluzione industriale, che ha contribuito ad accelerare lo sviluppo globale. Gli attuali sviluppi tecnologici sono legati a materie prime specifiche, ma questo ha anche dato origine a una nuova politica responsabile delle materie prime“, sottolinea il dottor Riedi. Il Green Deal europeo si concentra su una politica di produzione sostenibile per attuare con successo la trasformazione verso un’economia circolare. Questo viene fatto come parte di una strategia industriale globale che include regole e regolamenti su come le cose vengono estratte o prodotte. „Questo significa che l’assunzione di responsabilità per l’approvvigionamento delle risorse va di pari passo con questa, di conseguenza una responsabilità morale, per esempio per la sicurezza dei lavoratori, nell’estrazione e nel prelievo delle materie prime con l’obiettivo del riutilizzo sotto forma di riciclaggio“, spiega l’economista Dr. Peter Riedi.

Conclusione: l’efficienza sostenibile delle materie prime come un importante elemento futuro per la pace, la sicurezza e la crescita – Uso economico delle materie prime

Molti paesi europei hanno grandi depositi interni di materie prime, ma per le materie prime energetiche, i metalli e numerosi metalli industriali il mercato dipende dalle importazioni globali. „La pandemia di Corona ha evidenziato le vulnerabilità delle catene di approvvigionamento globalizzate. Questo sta spingendo le aziende a cercare soluzioni per catene di approvvigionamento più brevi e regionali. Questo a sua volta significa che la questione dell’efficienza nell’uso delle materie prime è diventata il centro della scienza e della ricerca. Parte del Green Deal europeo è il programma di ricerca e innovazione „Horizon Europe“, che nel suo nucleo continua a ricercare tecnologie rispettose del clima per utilizzare meno materiali e garantire il riutilizzo e la riciclabilità, il che influenza il mercato del futuro“, conclude il Dr. Peter Riedi.

L'industrializzazione come elemento costitutivo della globalizzazione
Morgan Woodward / Studente e blogger

V.i.S.d.P.:

Morgan Anne Woodward
Studente e blogger

Morgan Anne Woodward è una studentessa inglese che sta facendo la sua laurea in politica internazionale all’Istituto dell’Università di Londra a Parigi. Aspira a lavorare come comunicatrice in futuro, sia nel giornalismo che per un gruppo politico. I suoi interessi sono la salute e il fitness, i viaggi, la biologia e la politica.

Contatto:

EM Global Service AG
Landstrasse 114
FL- 9495 Triesen
Principato del Liechtenstein
Telefono +423 230 31 21
Fax +423 230 31 22

Persona di contatto:

Dottor Peter Riedi
info@em-global-service.li
www.em-global-service.li

Descrizione dell’azienda:

Situata nel cuore dell’Europa, EM Global Service AG progetta e gestisce concetti di materie prime e metalli preziosi. La gamma di servizi offerti da EM Global Service AG comprende l’acquisizione, la custodia e la sicurezza dei metalli preziosi fisici per i proprietari, gli acquirenti. L’azienda e il suo team si basano sulla stabilità economica e la assicurano con affidabilità e discrezione nella custodia dei beni nel cuore dell’Europa. Per ulteriori informazioni, visitare www.em-global-service.li

Print Friendly, PDF & Email
close

Verpasse keine Beiträge!

Wir senden keinen Spam! Erfahre mehr in unserer Datenschutzerklärung.

Weitere Beiträge

EnglishFrenchGermanItalian